info@nutri1.it |+39 3347260360

Nutri1 srl è una società attiva dal 2011 nel settore agro zootecnico che racchiude nel suo Know-how diverse figure professionali in grado di poter soddisfare le necessità delle aziende a trecentosessanta gradi.
I professionisti che la compongono, sono infatti in grado di fornire assistenza dal campo alla bocca del consumatore, ed in particolare nei settori della nutrizione e della sanità animale, del management aziendale, nello sviluppo dei migliori piani di accoppiamento per ottimizzare l’espressione genotipica della mandria e la consulenza agronomica.

Il core business dell’azienda è indirizzato allo studio e sviluppo di prodotti nutrizionali (mangimi complementari, premiscele solide e liquide) a carattere anche nutraceutico, in grado di aiutare l’animale a rimanere più sano e quindi più longevo , con migliori risposte produttive sia in termini di quantità che di qualità.
Per la produzione, non avendo Nutri1 stabilimenti produttivi propri, si avvale di siti produttivi selezionati certificati ISO 9000, Codex Assalzoo e con certificazione per le produzioni biologiche.

Una branca di Nutri1 che stà rapidamente crescendo è la Divisione Agronomica, in quanto a fronte di una maggiore necessità di produrre foraggio di qualità per i ruminanti e di un maggior coordinamento e conoscenze tecniche sulle lavorazioni dei terreni, sulla gestione delle foraggere e delle loro rotazioni non sempre c’è un adeguato supporto tecnico da parte dell’industria del settore.

Questa considerazione ci ha spinto a studiare miscugli di sementi annuali e poli annuali a semina primaverile e autunnale in grado di darci ottime produzioni foraggere e di qualità sia per quanto riguarda la fibra che il tenore proteico, migliorando al contempo il piano di rotazione aziendale a tutto vantaggio dei nuovi medicai( produzione quanti qualitativa, resistenza a fisiopatie e ad attacchi di insetti), valorizzando quindi la coltura dell’erba medica e facilitando i piani di spandimento dei liquami.

Da ultimo, ma non per questo meno importante, è stata posta particolare attenzione alla riduzione delle lavorazioni attraverso l’utilizzo della semina su sodo o con minima lavorazione, migliorando così l’indice di meccanizzazione ( kw/sau),l’intensità di meccanizzazione ( kw/ula) e dell’intensità del lavoro ( sau/ula),come del resto auspicato anche dalle future politiche europee.

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per semplificare e personalizzare l'esperienza di navigazione. L'accesso a questo sito o qualsiasi click sulla pagina implica il consenso all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi